Se state pensando al porno vi sbagliate di grosso. Non mostreranno nulla ma saranno sensuali, violente, deludenti, insomma intime. Saranno citazioni che ricorderanno perché non è tutto come nei film.

delicati uccelli commestibili-il mondo urla dietro la porta

L. solleva il braccio di Aliette sopra l’acqua per mostrarle l’angolazione più efficace per la bracciata. Il suo petto sfrega contro quello di lei, e resta fermo così. L. guarda Rosalind che dorme. Poi solleva Aliette fuori dall’acqua e la porta nel bagno degli uomini.

Mentre lei è in piedi, e rabbrividisce contro la parete liscia di piastrelle, L. le fa scivolare il costume giù dalle spalle e poi giù fino ai piedi. Per chiunque altro sarebbe solo una ragazzina smilza e un po’ selvatica, ma lui vede la bocca a forma di cuore, la vena che le pulsa sul collo, l’offerta sfrontata di quel corpo nudo, con le palme delle mani all’insù e gli occhi puntati nei suoi. Si china per baciarla. Sa di cloro, lillà, e latte caldo. La tira su di peso e la appoggia alla parete.

Quando riemergono Rosalind sta ancora domendo e la piscina è intatta e trasparente come se nessuno ci fosse mai entrato.

[Lauren Groff, Delicati uccelli commestibili, traduzione di Daria Restani, Codice Edizioni, 2016]

Advertisements