Cerca

Il mondo urla dietro la porta

Libri, biscotti, sangue e caffè

Categoria

Recensioni

Due racconti di Lalla Romano

Lalla Romano Due racconti

Consacrare un autore a classico della letteratura è un processo sconosciuto. Stratificazioni critiche e successo di pubblico plasmano continuamente l’entità dell’opera ed è forse nel continuo ritorno all’opera dello stesso autore, all’attribuzione di significati nuovi – senza forzature – che si attua un processo tra il rinnovamento e l’origine. Credo però che anche nelle opere secondarie e nei piccoli frammenti disseminati qua e là si possa riconoscere la grandezza di un autore.

Continue reading “Due racconti di Lalla Romano”

Annunci

Ai limiti del corpo: Mira corpora di Jeff Jackson

mira corpora pidgin

Il modo migliore per racchiudere l’idea del romanzo, e che da solo basterebbe a esaurirne il significato per il lettore, è già nel titolo*. Perché il “mirare” latino significa sorprendersi, ammirare, contemplare, mentre il “corpo” ha in sé la contraddizione: è il corpo di un cadavere ma anche il corpo di qualcosa che è ancora vivo. La traduzione (“Ammira il corpo”, “Contempla il cadavere”) crea una duplice suggestione che funziona perché trasferita persino allo stile e alla storia di Mira corpora, composta da Jeff Jackson.

Continue reading “Ai limiti del corpo: Mira corpora di Jeff Jackson”

BBB is coming to town

book bloggers blabberingNoi del Book Bloggers Blubbering abbiamo vissuto un anno all’insegna di recensioni e presentazioni di realtà editoriali indipendenti. In occasione del Natale Paper Moon ha avuto l’idea di aggravare la situazione economica reciproca attraverso consigli di libri. Questi sono per Carla De Felice di Banda di cefali, una lettrice supersonica. Continue reading “BBB is coming to town”

Il reattivo di Masande Ntshanga

Assistere all’atto di nascita di una casa editrice indipendente sta diventando un evento meno raro del solito. E questo, torno a ripetermi, esula dai dati sulla lettura in Italia e ha più a che fare con la coda lunga, la specializzazione e l’attenzione maggiore che le piccole case editrici riservano a pubblicazioni di nicchia. È successo con Edizioni Black Coffee – che sin dal primo libro pubblicato urlava con insistenza la scoperta delle nuove voci, soprattutto femminili, della narrativa americana -, accade per TerraRossa Edizioni e il suo viaggio intrapreso alla scoperta di autori italiani, e ora arriva anche Pidgin edizioni. Quando ho intervistato l’editore e traduttore Stefano Pirone è venuto fuori un progetto dai confini ben precisi. Anche se di confini non si dovrebbe parlare data la trasversalità delle scelte proposte: una stratificazione di generi e linguaggi diversi che trova la perfetta definizione in quel “pidgin”. Continue reading “Il reattivo di Masande Ntshanga”

Una forma letteraria per New York

ilcolosso di new york-la ferrovia sotterranea-colson whitehead

La città rimpicciolisce e tu cresci. Dicono che la città si sta espandendo, arriverà a includere sobborghi e paesini un tempo isolati. Tu implodi nel tuo corpo riducendo in scala il limite sempre crescente dei passi che puoi compiere; la città esplode verso l’esterno. E non si capisce chi dei due si stia dimenticando prima dell’altro. Il modo migliore per riconoscerlo è andare via e poi tornare. Proprio quando anche le sfumature più odiose della tua realtà ti risulteranno nostalgiche e familiari, la città sarà cambiata, tu sarai cambiato e nessuno dei due chiamerà l’altro come una volta. È stato vero quando ho cambiato città per più di due volte, continua a essere vero quando ricerco qualcosa di familiare nelle nuove città. Lontana da ogni tipo di provincialismo, cerco di appropriarmi di una realtà che non mi appartiene. Continue reading “Una forma letteraria per New York”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: